Museo #MeTe: danneggiata installazione artistica presso il quartiere Casale di Siculiana - Siculiana Nelweb

Ultimi articoli

martedì 16 gennaio 2018

Museo #MeTe: danneggiata installazione artistica presso il quartiere Casale di Siculiana

Nella mattinata del 15/1/2018 è stata ritrovata danneggiata una delle tante installazioni artistiche disseminate nel centro storico siculianese, si tratta dell’opera pittorica Cola Pisci, realizzata su legno dall’artista Giuseppe Sinaguglia. L’opera si trova installata in un luogo pubblico, ovvero lungo la parete dell’edificio in cui viene ospitato il Museo #MeTe. Il danneggiamento, frutto di un vile atto fatto da una o più menti mediocri, consiste nell’aver reciso una delle gambe della trinacria.

Nei giorni scorsi un altro segnale di degrado era già stato segnalato all’Amministrazione Comunale: a causa dell’inciviltà di alcune persone, un  murales  ( Stu Pisci ! ) sito presso il quartiere San’Antonino era stato ricoperto da manifesti abusivi incollati proprio sopra l’opera pittorica.  Le installazioni realizzate recentemente nell’ambito del progetto ” Adotta un Quartiere”, finanziato dal Comune di Siculiana grazie al bilancio partecipato 2015, fanno parte di un nuovo itinerario artistico-culturale del centro storico siculianese, promosso dal Museo #MeTe e dall’Amministrazione Comunale. Infatti solo pochi giorni fa, il 7 gennaio, era stata presentata la nuova city map del centro storico siculianese con le relative installazioni artistiche realizzate dal #MeTe. Il sottoscritto Stefano Siracusa, in qualità di Presidente dell’ALT Associazione Leisure and Tourisme – ente gestore del Museo #MeTe – esprime profondo rammarico per una mentalità locale che non vuol progredire. Gli atti di inciviltà e di vandalismo descritti rientrano in quella mediocrità intellettuale che, purtroppo, ancora oggi risultà dilagante nella nostra società. L’avventore o gli avventori  hanno rovinato l’opera Cola Pisci agendo in completo menefreghismo, non curandosi degli sforzi fatti dall’associazione in questi anni per cercare di migliare ed abbellire il centro storico. L’opera  in questione, tra l’altro, è stata realizzata con soldi pubblici pertanto è stato prodotto  un danno economico anche alla collettività. L’associazione, contrariata dai recenti avvenimenti, col fine di evitare ulteriori episodi del genere provvederà immediatamente a segnalare l’accaduto alle autorità competenti.
Quanto avvenuto è un gesto deplorevole da condannare senza sè e senza ma; un atto vile di chi cerca di dare sfogo alla propria inciviltà distruggendo ciò che è della collettività.

Il Presidente dell’ALT Associazione
Leisure and Tourisme
STEFANO SIRACUSA

Nessun commento:

Posta un commento