Google Ads

Coronavirus, Asp: "Troppe false notizie". Le indicazioni ufficiali per la cittadinanza



L’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento interviene in merito alle tante notizie giunte da fonti non ufficiali, false o inutilmente allarmanti,  che girano, soprattutto sui social, a proposito del Coronavirus. Per questo motivo serve fare chiarezza.

“E’ importante sapere che l’80-90% della popolazione colpita dal virus non ha bisogno di cure particolari, mentre circa il 4% necessita di ricovero. Per evitare gli accessi impropri ed il sovraffollamento degli ospedali seguite le raccomandazioni riportate in queste pagine per prevenire la diffusione del virus”

Indicazioni per i cittadini del territorio: Chiunque abbia fatto ingresso in Italia negli ultimi 14 giorni, dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, come indicate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, ovvero nei Comuni italiani, ove è stata dimostrata la trasmissione locale del virus, deve comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento ai seguenti numeri di telefono attivi tutti i giorni dalle 8 alle 20.

Distretto di Agrigento dottor. Calogero Collura 3396738639; 

Distretto di Bivona dr.ssa Carmela Grano 3384148660; 

Distretto di Canicattì dottor. Giuseppe Licata 3312343319; 

Distretto di Casteltermini dottor. Osvaldo Tona 3316185997; 

Distretto di Licata dr.ssa Rossana Mangione 3395008613; 

Distretto di Ribera dottor. Giuseppe Tortorici 3318123910; 

Distretto di Sciacca dottor. Calogero Palermo 3341565298. 


I cittadini possono anche consultare il numero di emergenza 112.


Le prescrizioni del decalogo:

– Lavati le mani con il gel alcolico o con acqua e sapone il più spesso possibile. Non toccarti occhi, naso, bocca, con le mani. Anche se le mani sembrano pulite lavale con il gel (30 secondi) o con acqua e sapone (60 secondi)

– Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcool. Garantisci un’adeguata areazione degli ambienti

– Ogni volta che tossisci o starnutisci copriti il naso e la bocca con un fazzoletto o con le mani o con l’incavo del gomito

– Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che non siano prescritti dal medico

– Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute, mantenendo possibilmente la distanza di almeno un metro e riduci per quanto possibile le visite a parenti o conoscenti ricoverati

– Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate

– Se hai febbre, raffreddore o tosse non recarti al Pronto Soccorso in ospedale o in strutture ambulatoriali contatta il tuo medico.

– Se hai avuto contatti stretti con casi confermati di Covid-19 o sei tornato da meno di 14 giorni dalle aree interessate all’epidemia o da zone sottoposte a quarantena, devi contattare i numeri telefonici messi a disposizione dalle Azienda sanitaria.

– Rimanda le prestazioni ambulatoriali e ricoveri programmati, soprattutto in caso di presenza di sintomatologia febbrile e/o respiratoria, in accordo con il medico di riferimento, per riprogrammarle successivamente.

– Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo Coronavirus. Dopo il contatto con gli animali è sempre buona norma effettuare il lavaggio delle mani.



Posta un commento

0 Commenti