Google Ads

Agrigento, preoccupa la variante: pronto un piano per i vaccini a Scuola

https://ift.tt/eA8V8J

Ci sono ancora tanti giovanissimi che non sono vaccinati. Nei luoghi della Movida, spesso incontrollata,  dilaga il virus e si teme per rientro a scuola.

La variante Delta del SARS-CoV-2 causa il doppio delle ospedalizzazioni della precedente Alfa.  Per questo al vaglio ci sono diverse iniziative e strategie comuni, da poter mettere in campo per incrementare il tasso di vaccinazione anticovid-19 ad Agrigento con uno specifico focus sul mondo della scuola a pochi giorni dal suono della campanella.

A valutare le soluzioni, il Distretto Sanitario di Agrigento con sindaci, dirigenti scolastici, medici di medicina generale e pediatri.

Se ne è parlato nel corso  conferenza dei servizi recentemente indetta dal direttore del Distretto Sanitario di Agrigento, Ercole Marchica, presso la sede dell’hub vaccinale del palacongressi alla presenza del sindaco del comune capoluogo, Francesco Miccichè, di diversi dirigenti di istituti scolastici della città (“Enrico Fermi”, “Levi Montalcini”, “Politi”, “Leonardo”, “Anna Frank”, “Quasimodo”) e dei rappresentanti dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta.

Sul tavolo dell’incontro non solo la concertazione di diverse azioni di sensibilizzazione destinate alle famiglie degli studenti minorenni, come l’ipotesi della celebrazione di una giornata vaccinale da realizzare ad inizio anno nei plessi scolastici, ma anche l’istituzione di percorsi vaccinali dedicati, in collaborazione con i pediatri ed i medici di famiglia. Più in generale, sono state ideate varie azioni per rendere ancora più prossimi i punti di somministrazione in città. Fra queste l’ipotesi di creare, grazie alla disponibilità del Comune, una postazione vaccinale durante i weekend, dalle 20 sino alla mezzanotte, nei luoghi della movida agrigentina (allo studio una sede a Porta di Ponte), istituire un camper itinerante per arrivare con facilità nelle viuzze del centro storico dove risiedono molti anziani, ed utilizzare, al bisogno, proprio le sedi scolastiche per raggiungere le periferie come fatto, con successo, nel quartiere di Giardina Gallotti. 

Il vertice all’hub di Agrigento è stato preceduto da un’altra riunione del comitato tecnico permanente per il comune di Porto Empedocle, presso la sede del Distretto Sanitario di Base al viale della Vittoria. Anche qui, in cooperazione con il sindaco empedoclino, Ida Carmina, sono state definite diverse azioni congiunte dopo la recente attivazione di un punto straordinario vaccinale presso il poliambulatorio del comune marinaro. Ancora alla presenza dei rappresentanti del medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, sono state individuate diverse linee d’attività per innalzare il target degli immunizzati in linea con quanto previsto dall’ordinanza contingibile ed urgente del presidente della Regione Siciliana dello scorso 23 agosto. 

Gli incontri presso le sedi distrettuali di tutta la provincia agrigentina proseguiranno con costanza nei prossimi giorni secondo una precisa programmazione voluta dalla direzione strategica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento.

In tutto questo però non si tiene ancora conto della nuova nuova variante sudafricana che preoccupa gli scienziati: perchè più infettiva ed elude i vaccini. Virus già rilevato anche in Inghilterra, Cina, Repubblica Democratica del Congo, Mauritius, Nuova Zelanda, Portogallo, Turchia e Svizzera

Il virus corre

Stante al report diffuso ieri dall’Asp, relativo a domenica, ci sono +61 nuovi contagiati, 4 spedalizzati, 2 de- ceduti e 55 nuovi guariti. Escalation di casi a Licata (+17) che portano a 220 i soggetti in trattamento sanitario. Ad Agrigento, dove si registrano 4 nuovi contagi, sono decedute 2 persone da o per Covid. Casi in aumento anche in diversi comuni della provincia: Ara- gona (+1), Bivona (+1), Campobello di Licata (+1), Canicattì (+4), Favara (+8), Menfi (+1), Palma di Montechiaro (+4), Porto Empedocle (+1), Racalmuto (+1), Raffadali (+1), Ravanusa (+2), Ribera (+4), Sambuca di Sicilia (+1), Santa Eli- sabetta (+2), Santa Margherita di Beli- ce (+1), Sciacca (+4) e Siculiana (+2). Negli ospedali sono 68 i pazienti Covid suddivisi tra il San Giovanni di Dio (27) e il Fratelli Parlapiano (28 tra area medica e Terapia subintensiva e 3 in Terapia intensiva), 7 sono assistiti in un altro ospedale fuori provincia e 3 in strutture a bassa int

L'articolo Agrigento, preoccupa la variante: pronto un piano per i vaccini a Scuola proviene da AgrigentoOggi.


Originally posted here: https://ift.tt/3t1Dp9h

source https://siculiana-news.blogspot.com/2021/08/agrigento-preoccupa-la-variante-pronto.html

Posta un commento

0 Commenti