Google Ads

Mafia, revocata confisca ad esponente della cosca di Montallegro

https://ift.tt/NOtXwzd

La quinta sezione misure di prevenzione della Corte di Appello di Palermo, presieduta dal giudice Aldo De Negri, ha revocato la confisca di alcuni beni intestati a Francesco Tortorici, 44 anni, condannato in maniera definitiva a 12 anni di reclusione nell’operazione antimafia Icaro per aver fatto parte della famiglia mafiosa di Montallegro. Si tratta di due terreni in contrada Salsa, a Siculiana, che adesso tornano dunque nella disponibilità del quarantaquattrenne. Tortorici, dopo la condanna divenuta definitiva, era stato raggiunto da un provvedimento prima di sequestro e poi di confisca beni per un ammontare di circa 60 mila euro.

Accolto, dunque, il ricorso avanzato dall’avvocato Teo Calderone. Per i giudici, infatti, deve ritenersi “non adeguatamente dimostrata la sproporzione tra redditi leciti e risorse economiche impiegate per l’acquisto dei beni”. Pertanto la Corte di Appello ne ha disposto la restituzione. Tortorici, 44 anni, venne arrestato nel 2015 nell’operazione antimafia Icaro, l’indagine che fece luce sul riassetto delle famiglie mafiose agrigentine all’indomani degli arresti “eccellenti” dei superlatitanti Giuseppe Falsone e Gerlandino Messina. Tortorici è stato condannato definitivamente a 12 anni di reclusione per aver svolto funzioni di raccordo e collegamento tra Pietro Campo, vice rappresentante provinciale di Cosa Nostra agrigentina, e altre famiglie mafiose del territorio agrigentino. 

L'articolo Mafia, revocata confisca ad esponente della cosca di Montallegro  proviene da GrandangoloAgrigento.


Originally posted here: https://ift.tt/BcIg2nD

Posta un commento

0 Commenti