Wwf apre il tour estivo Spiagge #Plasticfree per difendere il ”capitale blu”


È partito ufficialmente il Tour estivo del Wwf ‘Spiagge #Plasticfree’, la maratona degli eventi che libereranno le nostre spiagge, calette e quest’anno anche i fondali, dai rifiuti di plastica e microplastica: una grande azione di Citizen conservation che coinvolgerà, come avvenuto la scorsa estate proseguendo persino nel periodo invernale in oltre 100 località complessive, volontari, cittadini, enti, associazioni. A comunicarlo è una nota dell’associazione. Ieri si sono svolte già iniziative nel Lazio e in Calabria ed una è in programma domani in Liguria. Chiunque può scegliere la spiaggia o i tratti sott’acqua più sporchi grazie alla nuova community Wwf Sub di diving, divers e semplici appassionati di subacquea. Si può iscrivere il proprio evento sul sito o inviare la propria adesione a quelli già programmati che dalla prossima settimana riempiranno la Mappa. Ai primi 50 eventi iscritti il Wwf invierà il kit speciale per i volontari (berretti, pettorine, bandierone, volantini informativi, guanti e sacchi per la pulizia). Per aiutare a creare la propria Community Plastic Free il Wwf ha preparato anche un Vademecum scaricabile sempre da questo sito web. E se ogni estate ha il suo ‘tormentone’, quello del Wwf sarà la richiesta di firmare la petizione, presente sulla pagina del Tour, per un accordo globale che liberi entro il 2030 la natura dalla plastica e condividerla sui social.

Continua a leggere l'articolo su comunicalo.it

Posta un commento

0 Commenti