Google Ads

Inchiesta Girgenti Acque: politici tra gli indagati, e tanti i reati contestati

https://ift.tt/rNcn8gf

Tra gli indagati ci sono il presidente dell’Ars Gianfranco Micciché, il deputato nazionale Francesco Scoma, l’ex prefetto di Agrigento Nicola Diomede e l’attuale avvocato della Corte di giustizia europea Giovanni Pitruzzella tra le 47 persone di politici, burocrati, giornalisti, imprenditori per i quali la Procura di Agrigento ha chiesto il rinvio a giudizio per il caso “Girgenti Acque”. L’inchiesta Waterloo dello scorso giugno aveva portato alla luce un sistema di favori tra la dirigenza della società idrica che gestiva la rete in provincia di Agrigento – poi fallita e oggi sostituita da Aica – e tutti coloro che l’imprenditore Marco Campione, l’ex patron dell’azienda, trovava sulla sua strada: politici, sindaci e anche forze dell’ordine. In cambio, assunzioni di figli e amici, mentre i cittadini per un servizio idrico inefficace, pagavano bollette “salate”.

Fra i reati contestati l’associazione a delinquere, il concorso esterno, l’abuso di ufficio, la truffa, ma anche la frode per la mancata depurazione, e l’inquinamento ambientale. La Procura nella richiesta di rinvio a giudizio inoltrata al Gip, in particolar modo ha messo nel “mirino” gli impianti di depurazione di Agrigento-Sant’Anna, Agrigento-Fontanelle, Villaggio Mosè, Favara, Licata, Raffadali, Montallegro, Siculiana, Realmonte, Porto Empedocle, Cattolica Eraclea, Canicattì, Casteltermini, Castrofilippo e Ravanusa, tutti già sequestrati in passato.

L'articolo Inchiesta Girgenti Acque: politici tra gli indagati, e tanti i reati contestati proviene da AgrigentoOggi.


Originally posted here: https://ift.tt/gWzahLA

source https://siculiana-news.blogspot.com/2022/02/inchiesta-girgenti-acque-politici-tra.html

Posta un commento

0 Commenti